La civiltà di Tiahuanaco

Kalasasaya, Tiwanaku, Bolivia
centro cerimoniale di Tiahuanaco.

La città di Tiahuanaco (o Tiwanaku) detta la città di pietra e situata a circa 4000 metri d’altezza sul livello del mare nelle Ande Boliviane. ad una distanza di circa 22 KM dal lago Titicaca e il suo massimo splendore fu intorno al III secolo D.C.

il lago Titicaca si trova a 3182 metri sul mare e misura 8300 KMQ è per la scienza e un rompicapo sopratutto per il suo alto contenuto di sale, nella lingua degli Ayamarà (indigeni peruviani discendenti da antiche culture preincaiche) “Titi” significa puma e “Caca” significa il colore fulvo del lago.

il sito archeologico di Tiahuanaco è definito il più importante del America latina.

controversa è la data dell’origine secondo Posnasky archeologo Boliviano il primo ad interessarsi di Tiahuanaco esisteva già dal 10.000 A.C. ma secondo nuovi studi risale al 15.000 A.C.

il centro cerimoniale della città è dove si trovano numerose stele ed è dominato dalla famosa porta del sole (nella foto sotto) dove c’e l’immagine del dio dei bastoni (Viracocha) la porta misura 1,40 metri.

la porta del sole venne chiamata cosi perché al solstizio di primavera si può osservare che il sole sorge esattamente sopra la meta della porta.

una teoria di studiosi sostiene che le 48 figure umane e animali ricavate dalla pietra rappresentano lo schema base di un calendario che sarebbe servito a determinare ulteriori riferimenti astronomici.

nella sua massima espansione la città di Tiahuanaco copriva un area di 6 chilometri quadrati e ospitava 40.000 abitanti.

una sua caratteristica sono gli enormi monoliti di circa 10 tonnellate.

il declino di Tiahuanaco inizio intorno al 950 D.C. quando la città fu abbandonata ma l’area vicino continuo a essere occupata.

non vi sono prove che gli abitanti di Tiahuanaco utilizzassero la scrittura.

dal 2000 il sito di Tiahuanaco e stato riconosciuto patrimonio del umanità.

tiahuanaco

la porta del sole a Tiahuanaco.

Annunci